Home Page

Il Club Attività del Club La nostra Storia Gli Itinarari Tecnica e sicurezza I nostri amici Compro e Vendo Il nostro Forum, www.clubdelgommone.com/forum

Il Club
Chi Siamo
Presidentepensiero
Consiglio Direttivo
Supersocio
Dove siamo
Iscrizioni
Statuto
Regolamento
Notiziando
Notiziando news
Blob
Crediti
Link Utili
L'Usato

Attività
Programma Nautico
Gare - I nostri Campioni
Assistenza Manifestazioni
Concorso Fotografico
Salone Nautico di Genova
Rafting
Convenzioni

Riva Venezia2002
Riva Portofino2003
Riva Portorose2004
Riva Venezia 2006

 

Filmato presentazione al Salone di Genova del Raid Europeo 2022

 

Raid Europeo 2022
Il Raid delle città europee era in calendario nella stagione 2020 (Londra 2020), poi allo scoppio del disastro Covid l'abbiamo dovuto posticipare al 2021.

Purtroppo, a inizio 2021 la situazione epidemica si è ripresentata più virulenta soprattutto in quei paesi toccati dal "raid" e ci ha costretto a rimandare al 2022 speranzosi che in qualche modo le misure approntate dai singoli governi ci consentisse di realizzare in sicurezza quanto programmato. Nove gli equipaggi che si alterneranno alla guida del "Prince" motorizzato Suzuki DF 200

Da Roma Fiumicino, navigheremo verso Genova, Marsiglia da dove, dopo 100 miglia nel Golfo del Leone, arrivati a Sète si entrerà nel Canal du Midì e a Tolosa nel successivo Canal Lateral de La Garonne per un totale di 260 miglia e 116 chiuse fino a Bordeaux.

La quarta staffetta si concluderà a Sables D'Olonne dopo 140 miglia fra la Gironde e il Golfo di Biscaglia. Le altre tappe prevedono Brest, Saint Malò, Le Havre e circa 190 miglia sulla Senna fino a Parigi.

La settima staffetta ripercorrerà la Senna per poi attraversare il Canale della Manica immettersi nel Tamigi e arrivare a Londra. L'ottava e nona staffetta vedranno i nostri equipaggi riattraversare il Canale della Manica per arrivare a Amsterdam e poi risalendo il Reno e dopo Strasburgo finire a Basilea in Svizzera.

In totale gli equipaggi hanno percorso 2.900 miglia in 43 tappe.

Di seguito il diario pubblicato giornalmente sulle pagine Facebook.

Raid Europeo 2022 -Il Diario

Ecco, gli equipaggi, prima parliamo di loro:
Primo equipaggio - Roma Fiumicino - Genova
Carla e Eugenio: non sono nuovi all'esperienza raid a staffetta, hanno già partecipato con lo ZarMini 5 m. motorizzato Suzuki 40 hp, alla Gibilterra 2018 sulla tratta Almeria - Denia, l'anno dopo ancora insieme alla Atene 2019, stesso gommone stesso motore, sul tratto Dubrovnik - Pola e alla Mediterraneo 2021 sulla tratta Cetraro-Genova. Sono soci del Club da 12 anni e hanno già una vastissima esperienza di campeggio nautico e navigazione in gommone.

Daniela: Socia del Club da un anno, ha già partecipato, insieme a Carla e Eugenio, alla Mediterraneo 2021 sulla tratta Cetraro Genova. Una garanzia averla a bordo, è lei che si occupa degli impianti elettrici sui gommoni Nuova Jolly.

Giuseppe (Pino). Socio ventennale. Non doveva esserci a questa volta, ma ha dovuto sostituire il figlio Davide impegnato per lavoro. Forse Davide salirà a bordo nell'ultima tappa di questa staffetta. Tornando a Pino, vero appassionato di velocità e navigazione d'altura, ha già preso parte alla Gibilterra 2018 in uno dei tratti più difficili da Barcellona alle Hyeres (Zar Mini 5m. Suzuki 40 hp). L'anno dopo alla Atene 2019, altro tratto impegnativo da Sapri a Palermo passando per Lipari. Infine, l'anno scorso alla Mediterraneo 2021 da Otranto fino in fondo al Peloponneso a Kalamata.

Raid Europeo 2022 - 27 aprile, si comincia.

Questa mattina da Roma Fiumicino, il primo equipaggio di questa lunghissima staffetta che ci vedrà navigare fra mari e fiumi d'Europa, ha lasciato gli ormeggi dal pontile di Nautica Giada 96. Mare ottimo, giornata splendida. Prima tappa a Giglio Porto. Circa 75 miglia di entusiasmo tanto più che i consumi del Suzuki DF 200A si sono rivelati ottimi.

Raid Europeo 2022 - 28 aprile.
Giglio Porto - Marina Cala de Medici Rosignano 70 miglia. Mare un po' diverso dalla calma piatta della prima giornata. Tutto bene. Più tardi sapremo i consumi del Suzuki DF 200A e le impressioni del viaggio. Per ora il Prince riposa tranquillamente ormeggiato al pontile con la comoda cuffia by Hertel

Raid Europeo 2022- 29 aprile- 4° giorno.
Breve tappa da Cala de Medici di Rosignano a Bocca di Magra con ormeggio ai pontili dell'omonimo Marina. Una cinquantina di miglia di mare per lo più buono con una sosta a Viareggio. Domani per Carla, Daniela, Eugenio e Pino sono attesi ai pontili della Fiera di Genova. Insieme al gruppo di soci arrivati da Milano ci sarà anche l'equipaggio della nuova staffetta che condurrà il Prince fino a Marsiglia.

Raid Europeo 2022 - Genova sabato 30 aprile - Applauditi da un gruppo di soci arrivati da Milano è avvenuta la consueta cerimonia del passaggio del testimone fra il primo e il secondo equipaggio. Nel frattempo, il tecnico Simrad giunto da Viareggio ne ha approfittato per installare a bordo del Prince il sistema AIS (la penuria di componenti continua ...). Ottime le prestazioni del Suzuki DF 200 che su un totale di 243 miglia ha contato un consumo di 269 litri, consumo medio 1,16 litri/miglio.

Il secondo equipaggio:
Quattro robusti giovanotti sono i componenti del secondo equipaggio. Tutti già esperti in questo tipo di raid e soprattutto grandi appassionati della navigazione in gommone.

Angelo Villani. Approdato al Club nel 2012 (lo ha iscritto Sonia la moglie come regalo di Natale) da circa tre anni ne è anche il Vicepresidente. Ha preso parte a tutti i raid a staffetta fin dal 2017 Giro d'Italia, Gibilterra nel 2018 sulla stessa rotta da Genova a Marsiglia, Atene 2019 da Genova a Fiumicino e alla Mediterraneo 2021 ancora una volta da Genova a Napoli.

Clipper Telò. Figlio d'arte, suo padre ha partecipato ad una delle prime Pavia Venezia organizzate dal club negli anni '70. Anche lui grande appassionato del campeggio nautico non disdegna la moto da enduro (ha preso parte a tutte le edizioni di Mare di Sabbia organizzate dal Club). Nel 2019 sulla rotta di ritorno da Atene gli è toccato Grecia, Albania, Montenegro, Croazia. Nel 2021 era con Angelo da Genova a Napoli.

Marco Mosca. Gommone, vela e enduro sono la sua passione. È con noi da circa 15 anni. Nel Giro d'Italia del 2017 in solitario con lo Zar Mini motorizzato 40 hp ha percorso da Bari a Pescara passando anche per le Tremiti. Nella Gibilterra 2018 da Barcellona a Denia. Nel 2019 era con Clipper sulla rotta Grecia Croazia.

Stefano Rocca. È Socio da cinque anni ed è alto poco meno di due metri. Prima esperienza l'anno scorso con Clipper e Angelo da Genova a Napoli (una navigazione piuttosto dura). Rimasto entusiasta si è riproposto anche per il Raid Europeo. Da casa è ben supportato, le sette figlie (da due a venti anni) fanno tutte il tifo per lui.
Buona navigazione ragazzi, ci vediamo a Marsiglia.

Raid Europeo 2022- domenica 1° maggio. Partiti questa mattina da Finale Ligure, i ragazzi del secondo gruppo si sono dovuti fermare per un intervento nella marina di Bordighera per il programmato cambio olio piede e motore del tagliando delle 20 ore. Vi proponiamo un piccolo tutorial fatto da Angelo sul perché va cambiato anche il filtro olio. Adesso i nostri sono fermi a Cap d'Antibes non senza essere entrati anche nel principesco porto di Montecarlo. A questa sera...

Raid Europeo 2022 domenica 1° maggio. Finale Ligure - Cannes.
Novantuno miglia, novantuno litri navigando intorno 25 nodi. Sempre più soddisfatti del risparmioso Suzuki DF 200A che questa mattina a Bordighera è stato tagliandato delle prime 20 ore grazie all'assistenza dei tecnici della Tecno Sea per conto della MarineWizard concessionaria Suzuki per il ponente ligure intervenuti nonostante l'essere di domenica e soprattutto di primo maggio. Bravissimi in meno di un'ora hanno sostituito filtro, olio piede e olio motore, alato e varato il gommone. Anche qui vi propongo un breve tutorial di Angelo sul perché vanno rispettati i tagliandi. Questa sera a Cannes i nostri sono attesi ai tavoli da gioco del Casinò...nella speranza non si giochino gommone e motore. Buona serata.

Raid Europeo 2022-lunedì 2 maggio- Cannes - Tolone.
Oggi tappa soleggiata e azzurra, d'altronde l'anno scorso Angelo, Stefano e Clipper gli era toccata una terna di tappe "bagnate". Quest'anno recuperano, forse la presenza di Marco ha portato buono
Lasciato Cannes intorno alle nove, hanno pennellato la costa su un mare "lucido" non disdegnando il passaggio di alcune delle località più belle: Port Grimaud, Saint Tropez, Porquerolles ecc.
Ottanta due miglia, ottanta due litri navigando a 26/27 nodi. Ottimo. Domani, per loro ultima tappa, Tolone Marsiglia.

Raid Europeo 2022. Martedì 3 maggio. Da Tolone a Marsiglia. Ultima tappa per il secondo equipaggio di questa lunga staffetta. Mare piatto e sole. Veramente fortunati. A metà pomeriggio ci siamo scambiati il testimone e augurato un in bocca alla balena.
Domani Marsiglia Cap D'Agde circa 85 miglia da lì decideremo se entrare subito nel canal di Midi o aspettare l'indomani.
Terzo equipaggio:
Virginio Gandini. Da sempre appassionato di navigazione soprattutto in gommone, di campeggio nautico, sub e anche di vela. Ho preso parte a tutti i raid a staffetta dal giro d'Italia del 2017, alla Gibilterra nel 2018, Atene nel 2019 e a Mediterraneo 2021.

Alberto Redaelli. Un vero gentleman, socio da circa quattro anni ha preso parte alla Mediterraneo 2021 sulla rotta Otranto Cetraro.

Enrico Bassignana. Socio da quest'anno. Appassionato velista, istruttore sub. È alla prima esperienza di raid a staffetta.

Raid Europeo 2022 - mercoledì 4 maggio. Da Marsiglia a Cap D'Agde circa 100 miglia. Partiti questa mattina fuori Marsiglia, abbiamo puntato, prima sull'isola d'If dove Alexandre Dumas aveva ambientato la prigionia del Conte di Montecristo, poi dopo la foto di rito, prua su Cap D'Agde proprio nel cuore del Leone che probabilmente dormiva beato da qualche parte
Cap D'Agde abbiamo fatto il rabbocco carburante con la piacevole sorpresa, tra l'altro già confermato dagli amici che ci hanno preceduto, di quanto è parco nei consumi il Suzuki DF 200. Ottantatré litri, meno di un litro a miglio, e viaggiavamo a 26 nodi ( se andate sulla traccia dello spot potete verificare).
Mattinata soleggiata, ma adesso piove... così come previsto anche domani sul Canal du Midi. Mah...compreremo l'ombrello.

Raid Europeo 2022 -giovedì 5 maggio. Cap D'Agde - Canal du Midi - Capestang. Circa 50 km 12 chiuse e un tunnel. Spettacolare la scala delle sette chiuse di Fonseranes che abbiamo fatto in compagnia di due enormi house boat.
Sovrastati per tutto il tempo da enormi nuvole temporalesche che ci hanno graziato fino all'arrivo a Capestang.
Domani abbiamo previsto 25 chiuse fino a Carcassonne ma sicuramente saranno più veloci in quanto non dovremo aspettare le oltre due ore delle chiuse di Fonseranes. Ringrazio Enrico per i filmati. Alcuni sono veramente spettacolari.

Raid Europeo 2022 - 6 maggio. Capestang - Marsillette- Venti chiuse.
Sui canali controvento fa un gran freddo. Nel pomeriggio siamo praticamente soli, ma il dover rispettare il limite dei cinque nodi allunga di molto i tempi. Purtroppo, questa mattina siamo partiti piuttosto tardi per problemi "burocratici" in capitaneria e quelle due ore perse non ci hanno permesso di arrivare a Carcassonne. Gli operatori delle chiuse staccano improrogabilmente alle 19. Avremmo corso il rischio di restare bloccati in un tratto di canale in aperta campagna. Ci rifaremo l'indomani. Intanto nel golfo del Leone danno vento fino a 35 nodi. È la seconda volta che sua maestà il leone mi grazia, anche nella Genova Gibilterra del 2018, il giorno dopo si è scatenato. Speriamo continui così.

Raid Europeo 2022- sabato 7 maggio. Marsillette - Saint Martin Lalande. Nelle previsioni saremmo dovuti arrivare a Castelduary... cinque chiuse più in là. Da qui cominciano le nuove chiuse senza operatore. Sono in automatico e bisogna gestirle personalmente.
Il problema è che la fotocellula che consente la chiusura delle paratie una volta entrati, non rileva i petit bateau...e non consente il proseguimento della manovra... Chiamato d'urgenza il tecnico della VNF vie navigabili francesi, ha aperto manualmente bypassando tutti i sensori. Stessa cosa ha fatto per le successive due chiuse... poi alle 19 anche per lui finiva il servizio lasciandoci un po' perplessi visto che in zona non c'era possibilità di alloggio. Poi come spesso succede in situazioni che sembrano disperate, tutto si risolve . Messo in sicurezza il Nuova Jolly, siamo stati ospitati da una giovane coppia che da un solo mese hanno aperto un B/B e noi siamo i loro secondi clienti. Inutile dire che ci hanno trattato benissimo.
Domani vedremo.
PS: il tecnico VNF ha promesso che rivedranno il sistema delle fotocellule sulle chiuse

Raid Europeo 2022-domenica 8 maggio- Saint Martin Lalande - Negra. Dopo 50 chiuse, alcune triple o doppie, dieci minuti prima dello scadere delle fatidiche ore 19 attracchiamo al pontile della chiusa Negra. Da qui a Tolosa mancano ancora dieci chiuse e una trentina di chilometri.
Ottima la sistemazione per la notte in una villa d'epoca completamente ristrutturata (anche perché non c'era altro). Prima di Tolosa dovremo fare carburante anche se ne abbiamo per un buon quarto. Ancora una volta mi devo complimentare con i nostri partner tecnici, Suzuki, Nuova Jolly e Simrad per averci messo a disposizione il meglio della loro tecnologia. Il Suzuki DF 200 in pratica lo accendiamo al mattino e lo spegniamo alla sera. Il Prince 22 per dimensioni e maneggevolezza ci ha consentito di destreggiarci fra barche e barconi. Simrad con il nuovo plotter implacabilmente ci annuncia chiuse, ponti e strutture che incontreremo in navigazione.
Per ultimo ma ...come si dice, non ultimo l'antifurto tracciatore ASN2 che ci lascia allontanare dal Prince sicuri di averlo affidato in buone mani.

Raid Europeo 2022- lunedì 9 maggio. Lasciato il buon ritiro di Negra, una dopo l'altra ci siamo "goduti" una decina di chiuse fino a Tolosa. Ormeggiati in un vero e proprio marina ci siamo dovuti poi impegnare nel rifornimento benzina, purtroppo in banchina esiste solo per il gasolio.
Approfittando dell'arrivo dei due Giuseppe (per distinguerli Pippo e Beppe) e Ambrogio con macchina a noleggio abbiamo fatto la spola da e per il distributore. Brevissima "cerimonia" del passaggio del testimone e Alberto e Enrico (la moglie lo reclamava a gran voce a casa ) ripartivano per l'Italia. Quanto prima i filmati. Grazie Enrico, grazie Alberto.

Raid Europeo 2022 - giovedì 12 maggio - Canal Lateral de la Garonna - chiusa d'Emblanes. Purtroppo, causa la caduta di un ponte, è da martedì che siamo fermi in attesa liberino il passaggio. Ci assicurano che riapriranno domani venerdì. Poi ci toccherà recuperare. Per fortuna a abbiamo programmato alcuni giorni "cuscinetto" per ovviare a questo tipo di problematiche. Intanto siamo ormeggiati in doppia fila ad una gentilissima coppia di australiani su un bateau di 15 metri anche loro in attesa liberino passaggio. Allego le foto di altri ponti

Raid Europeo 2022 - venerdì 13 maggio - brutta sorpresa questa mattina, arrivati alla chiusa n.9 dove avevamo lasciato il gommone in custodia ai due australiani, uno dei responsabili VNF ci comunicava che la fine dei lavori per lo sgombero del ponte caduto venivano protratte fino a mercoledì 18 maggio. Panico e delusione! Vuol dire mettere in discussione tutto il Raid. Subito ci riattacchiamo al telefono per trovare il modo per bypassare il blocco. Richiamiamo, cantieri e operatori gru. Nulla! Poi alla ennesima telefonata, di rimando a rimando, si apre una possibilità, un'azienda che si occupa di traslochi industriali si rende disponibile. Vogliono foto, misure e peso del gommone. Si può fare!
Organizzatissimo si presenta nel primo pomeriggio con un carro gru da 35 quintali... penso basti. Qualche difficoltà nelle manovre per arrivare al canale, ma poi il gommone è a bordo. Alle 16 lo rimettiamo in acqua a Castelsarrasin, trenta chilometri e dieci chiuse più avanti. Subito a bordo e, visto che il servizio chiuse finisce alle 19, ci portiamo avanti ancora qualche chiusa fino a Moissac.
Domani altre 28 chiuse e dovremmo entrare nella Garonna...ponti permettendo.

Raid Europeo 2022 - Sabato 14 maggio - Uscire dal bacino di Moissac ha comportato una importante perdita di tempo, tra l'altro, oltre alle chiuse, ci hanno dovuto aprire anche un ponte girevole e bloccare il traffico cittadino. Spettacolari i passaggi sui canali "ponti" dove da sotto si vedevano il fiume La Garonne, il Baise, autostrade, ferrovia ...Di fatto riusciamo a superare solo una quindicina di chiuse. Alle 19 appena in tempo prima dello stacco del serviszio VNF ormeggiamo a Damazan piccolo porticciolo lontano dal piccolo paese...eccoci come sempre ricerca alloggio. Mia moglie Carla da Milano, mi segnala un hotel ad un paio di km da noi. Lo contattiamo, lunga scarpinata, troviamo l'unico hotel, troviamo l'unico taxi, troviamo l'unico ristorante...insomma anche questa sera ci è andata bene.

Raid Europeo 2022 - domenica 15 maggio.
Giornata sicuramente interessante e movimentata.
Fatto un sostanzioso rabbocco di benzina, vista la "comodità" di un distributore ad un centinaio di metri, siamo poi partiti da Damazan per l'ultimo tratto del canale laterale della Garonna. Una cinquantina di km e una dozzina di chiuse. Paesaggio spettacolare. Meteo ballerino: prima sole, poi un paio di acquazzoni, di nuovo sole ed eccoci arrivati a Castet en Dorthe, ultima chiusa che immette direttamente nella Garonna.
La chiusa è presidiata dai tecnici VNF, che all'inizio erano un po' perplessi sul lasciarci passare, ma spiegatogli da dove arrivavamo si sono prodigati, prima con esclamazioni di consenso e poi con ulteriori info riguardo alla uscita dalla chiusa. Il tratto di Garonna da percorrere per arrivare a Port Blanes è di circa una trentina di miglia, il fiume è navigabilissimo anche se una forte corrente di marea entrante ci chiede di dare gas al Suzuki DF 200 che in tutti questi giorni è rimasto fedele e "risparmioso".
L'arrivo in serata a Port Blanes nella periferia di Bordeaux non è stato dei più tranquilli, oltre alla difficoltà di ormeggio causa la forte corrente di marea entrante, un vero e proprio groppo con tanto di grandine ci ha sorpreso ancora a bordo mettendo a dura prova animi e cerate.
Domani, partiremo con la marea a favore per arrivare a Royan all' ingresso del golfo della Gironde.

Raid Europeo 2022 - lunedì 16 maggio. Bordeaux - La Rocchelle -105 miglia.
Blanes, il piccolo marina sulla Garonna a poche miglia da Bordeaux dispone anche di un distributore di benzina, il primo dopo Cap D'Agde, forse un po' laborioso ma sicuramente molto gradito.
Lasciato Bordeaux con tutti i suoi ponti e finita la Garonna ci immettiamo nelle limacciose acque della Gironde (la foce formata dall'incontro dei due fiumi la Garonna e la Dordonne). Per quasi una cinquantina di miglia navighiamo seguendo sull'ottimo plotter Simrad boe e miragli fino a Royan. Da lì, viste le condizioni del mare, decidiamo di proseguire. Su un mare che nel frattempo ha cambiato colore dal marrone all'azzurro teniamo una planata intorno ai 26 nodi assaporando la dolcezza di carena del Prince 22 e il rombare regolare del Suzuki DF 200. L'arrivo a La Rocchelle ormeggiamo nel porto vecchio (20 euro) con i complimenti dei responsabili della capitaneria. Serata (finalmente una fine giornata rilassante) davanti a una pentola di Mulles.

Raid Europeo 2022 - martedì 17 maggio - L'ingresso a Sables d'Olonne - Un sogno navigare in quel canale, da lì partono le più importanti regate del mondo, una fra tutte: la Vendeè Globe!
All'arrivo ci attendevano Maurizio, Gaetano e Franco, l'equipaggio che ci darà il cambio portando Prince a Saint Malò. Dopo l'ormeggio, al distributore di benzina, abbiamo avuto una ulteriore conferma degli ottimi consumi del Suzuki DF200. Per percorrere le 150 miglia dall'ultimo rifornimento da Bordeaux a Sables il display del distributore segnava 134 litri. Meno di un litro a miglio!
Ancora una volta non posso che essere orgoglioso degli amici che hanno condiviso con me il "difficile" tratto da Marsiglia a Sables, dove ne abbiamo viste di tutti i colori. Bravissimi: Alberto, Enrico, Beppe, Ambrogio, Pippo. Grazie.


Raid Europeo 2022 - mercoledì 18 maggio - Sables d'Olonne - Benodet - Nuovo equipaggio Maurizio, Franco e Gaetano, hanno lasciato Sables con l'intenzione, viste le previsioni, di mettersi alle spalle più miglia possibili…e lo faranno: arrivati nel tardo pomeriggio a Benodet nell'estuario de L'Odet conteranno circa 137 miglia con un consumo di 134 litri di benzina. Confermando che l'ottima accoppiata Suzuki DF200 con Nuova Jolly Prince 22 consente di restare al di sotto di un litro per miglio.
Importantissima, navigando da queste parti, la dotazione elettronica di cui Simrad ci ha voluto fornire: il nuovo plotter NSX da 9" completo di sistema AIS e radio VHF RS40.
Rapido controllo livello dell'olio pronti per le prossime tappe che saranno ancora più impegnative. Restate collegati.

Raid Europeo 2022 - giovedì 19 maggio - Bènodet - Port de L'Aber Wrac'h - Bretagna.
Sicuramente un modo strano per festeggiare il proprio compleanno navigando al largo di Brest in una zuppa di scogli, mede e fari. Così ha fatto Gaetano che divide la passione per il golf con la navigazione in gommone. Con lui Franco e Maurizio. Graziati da un mare relativamente calmo, hanno percorso 85 miglia consumando 84 litri = un litro miglio.
Complimenti al risparmioso Suzuki DF 200 e all'ottima carena del Prince. Bravissimi, come tutti gli equipaggi che li hanno preceduti, nella programmazione delle tappe e nella scelta degli ormeggi, cosa non facile da quelle parti visto il problema delle maree per cui non tutti i porti sono accessibili 24 ore su 24. Nei filmati, Franco ci illustra fari e mede cardinali.

Raid Europeo 2022 - venerdì 20 maggio - Port de L'Aber Wrac'h - Saint Malò.
117 miglia con un consumo di 125 litri. Questa volta il Suzuki DF 200 ha superato il litro miglio probabilmente causa le forti correnti di marea e la volontà di arrivare per tempo tenendo una andatura piuttosto impegnativa, visto il problema di attivare lo Spot che ha causato un forte ritardo in mattinata. Sempre ottime le impressioni di navigazione del "piccolo grande" Prince 22 e l'apporto del nuovo plotter NSX della Simrad che da queste parti diventa veramente indispensabile. Maurizio, Gaetano e Franco in questi tre giorni hanno terminato il loro "turno" di oltre 350 miglia. Domenica arrivano Alberto e Fabio, a loro il compito di portare il testimone da Saint Malò a Parigi Port dell'Arsenal.

Raid Europeo 2022 - lunedì 23 maggio-Saint Malò - Cherbourg.
Partiti in tarda mattinata per lasciar passare una perturbazione con forte pioggia, Fabio e Alberto hanno recuperato con una rotta diretta su capo Nez Bayard estremo nord della Normandia, scapolando boe e mede cardinali su un mare relativamente calmo (visto da queste parti...) per poi puntare sul porto di Cherbourg.
Al rifornimento la solita piacevole sorpresa di non aver superato il litro /miglio: 82,60 litri per 86,74 miglia.
Domani nella tabella era in programma l'arrivo a Le Havre, ma probabilmente i nostri vorranno arrivare un po' più avanti.
Intanto, alle dotazioni del Prince, grazie alla Simrad e alla manualità informatica di Maurizio, si è aggiunto anche il sistema AIS in ricezione e in trasmissione ed è visibile sul sito Marin Traffic.


Raid Europeo 2022 - martedì 24 maggio - Cherbourg - Rouen -
Giornata piena con un'ora di straordinario, Alberto e Fabio, sono arrivati in serata a Rouen dopo aver percorso 140 miglia di cui 55 sulla Senna. Mare di poppa e poi al giardinetto fin sotto il ponte di Normandia che segna l'ingresso nel fiume parigino. Da lì, la normativa francese prevede che in navigazione non si possano superare i sedici nodi, e i nostri attentissimi alle regole si sono adeguati.
Morale alto, voglia di navigare nonostante l'essere tallonati da un minaccioso temporale (forse era lo stesso di Bordeaux ). Domani navigazione fluviale e poi Parigi.

Raid Europeo 2022 - mercoledì 25 maggio - pomeriggio.
Tutto bene, entusiasmo alle stelle in vista di Parigi …ma quando qualcosa non deve andare…non va.
L'accaduto: come tutti gli altri giorni da Milano monitoriamo sul PC la traccia dello Spot e del tracciatore ASN, e in prossimità di quella chiusa Prince era fermo da troppo tempo.
Mah, sarà un problema di precedenze…magari.
Squilla il cellulare. È Fabio: Virginio sei seduto? Non lo ero ma mi siedo.
Abbiamo toccato…anzi picchiato! Ci siamo dovuti accostare per fare spazio ad una bettolina in uscita dalla chiusa e siamo finiti su dei massi. Elica rotta.
Vabbè, rispondo, c'è di scorta cambiatela! Il prossimo equipaggio ne porterà un'altra.
L'abbiamo fatto, dice Fabio, ma il motore vibra. Sprofondo! Alberino elica piegato! Dramma!
Giro di telefonate. L'elica la trovo da Lorenzo Nautysport. Il piede completo del 200 nell'immediato non c'è.
Franco Sea Best è in trasferta in Pakistan per lavoro.
Chiamo Suzuki. Sono tutti impegnati sul Lago Maggiore alla presentazione dei nuovi fuoribordo 115 e 140.
Messi al corrente. Cercano il piede completo.
Mi chiama Sergio Davì da Los Angeles: ho saputo del problema…Azz…Sergio, corrono le notizie. Ci lasciamo subito, squilla il mio e il suo telefono.
Alle 21 mi chiama Imma responsabile marketing Suzuki Marine: facciamo il possibile, domani mattina sentito il magazzino, ti richiamo. Notte insonne…e sono sicuro anche per Fabio e Alberto.
Giovedì 26 maggio
Alle otto chiama Lorenzo, elica consegnata ieri sera all'equipaggio in partenza in treno per Parigi da Milano.
Alle nove chiama Imma: il piede completo c'è! di questi tempi siamo veramente "fortunati".
Adesso rimane come farglielo avere. Il leggendario corriere con consegna entro 24 ore resta leggenda, siamo a giovedì arriverebbe al massimo a Parigi il venerdì poi c'è il WE. Vernon, dove sono fermi, è a circa 100 km fuori. Non possiamo correre il rischio di restare bloccati fino al lunedì.
Decido, il piede lo porto io in macchina. Con me viene Lorena moglie di Alberto, doveva andarci in treno per il WE.
A mezzogiorno e mezzo, partiamo da Milano. Alle quattordici siamo da Suzuki a Robassomero (TO). Poi via Frejus, Lione, Parigi.
Alla una di notte siamo a Vernon.
To be continued…

Raid Europeo 2022 - venerdì 27 maggio.
Alle sette, colazione con Alberto e Fabio, a cui si è aggiunta l'efficientissima Marta inviata da Suzuki Marine, l'ospite a sorpresa. Presenza già programmata da tempo per documentare l'arrivo del Prince a Parigi.
Portato il gommone in "bassa" per poter sfilare il piede e relativo albero di trasmissione, grazie all'assistenza Suzuki, nel giro di una mezz'ora il piede nuovo era già installato.
Al collaudo, buona la prima. Ottimo! Alberto, Fabio e Marta si imbarcano sul Prince per concludere la tappa di circa 90 miglia verso Parigi. Io e Lorena, in macchina andiamo ad aspettarli a Port de l'Arsenal con vista su Notre Dame.
Prince arriverà nel tardo pomeriggio. Intanto ci raggiungono Ottavio e Luca, il prossimo equipaggio a cui spetterà il compito di arrivare a Londra.
Port de l'Arsenal si entra superando una chiusa. Prenotazione posto barca fatta da tempo da Milano, anche la benzina l'avevamo prenotata. In porto benzina non ce n'è e l'ultimo distributore era a Rouen. Ma Gaston, il benzinaio che fa la spola con furgone e bidoni dal distributore, raggiunto al telefono, candidamente risponde che ormai è troppo tardi, domani è sabato, poi domenica. Insomma, la benzina la può portare lunedì. Mandato Gaston al tal paese, facciamo noi la spola da e per il non vicinissimo distributore con il bidoncino da 23 litri in dotazione al Prince.
Purtroppo, ci perdiamo la diretta fra Paolo Ilariuzzi e Sergio Davì sull'arrivo a Los Angeles dell'Aretusa a cui Marta ci aveva invitato e finiamo il rifornimento a mezzanotte. Cena in un bistrot fino alla una e rientro in hotel verso le tre del mattino.
Spettacolari le immagini dell'arrivo in Parigi.

Sabato 28 maggio
Passaggio del testimone, poi Luca e Ottavio fanno rotta di nuovo su Vernon. Lorena, Alberto, Fabio ed io facciamo "rotta" su Milano attraversando una Parigi in fermento per la finale di Champion League.
Intanto arriva anche la notizia che a Rouen è stata avvistata un'orca…ecco…

Raid Europeo 2022 - mercoledì 1° giugno- Ramsgate - Londra - Tower Bridge.
Lasciata le Havre nella giornata di lunedì 30 maggio senza incontrare la ormai famosa orca, Ottavio e Luca, con una tappa di circa 135 miglia sono arrivati a Ramsgate (a Dover non li hanno fatti entrare per mancanza di personale sic...). Inutile dire che le procedure di ingresso sono state abbastanza laboriose, ma che grazie all'amico Pietro nostro "corrispondente" a Londra si sono potute superate abbastanza agevolmente.
Ieri giornata di stop dovute anche alla attesa di poter ormeggiare a South Dock proprio sotto il Tower Bridge.
Oggi, tappa di circa 70 miglia da Ramsgate al centro di Londra.
È la terza capitale europea raggiunta nel corso di questo entusiasmante e quanto mai avventuroso raid. Doveroso ancora una volta ringraziare chi ci ha dato fiducia e ne ha collaborato alla riuscita: Suzuki Italia per averci affidato il risparmioso e affidabile DF 200A, Nuova Jolly Marine per l'eccellente battello Prince 22, Navico Simrad per l'affidabilissima strumentazione tra le quali il nuovissimo plotter NSX e tutto il sistema AIS, Hertel Teli che non manca mai in occasione dei nostri raid, Mokimba Hotel, SHD elettronica con l'antifurto- tracciatore ASN2 e la Rivista Il Gommone per i comunicati stampa. Ricordo che il raid ha avuto anche il patrocinio di Federazione Italiana Motonautica, Confindustria Nautica, EBI European Boating Industry.

Raid Europeo 2022- mercoledì 1° giugno - pomeriggio.
Lasciata Ramsgate, Ottavio e Luca, entrano finalmente nel Tamigi...subito accolti da un gommone della polizia per ulteriori controlli. Gentilissimi, si sono scusati per la perdita di tempo. Hanno pure chiesto se nella traversata avessero incontrato altri gommoni (?).
Il problema migranti e giubileo li preoccupa molto.
L'arrivo e passaggio sotto il Tower Bridge immortalati da Pietro il "nostro uomo" a Londra.
Ormeggio al South Dock Marina, due miglia verso la foce rispetto al Tower. Causa marea tutti gli ingressi ai porti sul Tamigi sono regolati da chiuse. Ingresso entro le 17 e possibilità di uscire giovedì dopo le 13:30. Ottavio e Luca concludono così la loro staffetta, circa 410 miglia da Parigi, e in serata passaggio del testimone con Danilo, Alessandro e Giuseppe (quest'ultimo reduce dalla tappa con me sui canali), a loro l'impegno di portare Prince da Londra ad Amsterdam. To be continued...

Raid Europeo 2022 - giovedì 2 giugno- Londra - Ramsgate - 70 miglia circa...
A dire il vero, Alessandro, Danilo e Giuseppe, programmavano di fare molte più miglia attraversando il canale. Purtroppo, impossibilitati ad uscire prima delle 13:30 da South Dock Marina causa bassa marea, hanno dovuto ridimensionare quanto programmato. Vento e onde contro hanno fatto il resto. Arrivati a Ramsgate intorno alle 20:30 locali (21:30 italiane) non senza qualche apprensione da parte di chi li seguiva con lo Spot.
Nella "ridente" cittadina di Ramsgate che già aveva ospitato Luca e Ottavio, visto l'orario e soprattutto il giubileo, è stato impossibile trovare alloggio. Giocoforza dormire a bordo del Prince 22 (sic...)
Messaggio di Giuseppe a mezzanotte e mezzo: "Al momento andiamo a dormire o sul gommone o sul molo. Non c'è un buco per dormire." Unico locale al chiuso i bagni della marina...non sembrava il caso.
Il bello che tutti e tre al di fuori del raid navigano sui loro gommoni cabinati da 8 a 10 metri ...
Passata la nottata, fatto rifornimento e trovato alloggio, se non cambia nulla, dovranno aspettare fino a domenica in quanto nel canale troverebbero vento di prua dai 20 ai 25 nodi. Bravissimi.
To be continued...

Raid Europeo 2022 - domenica 5 giugno - Ramsgate - Zeebrugge Belgio.
Lasciata Ramsgate questa mattina, l'ottavo equipaggio, approfittando di una momentanea calma di vento si sono diretti a Zeebrugge, districandosi fra boe e mede cardinali sui "Banc des Fiandres (Breed Bank, Nieuwport Bank, Oostende Bank)" percorrendo circa 88 miglia su un fastidioso mare morto.

Raid Europeo 2022 -27 aprile - 11 giugno - Facciamo il punto. Sembrava irrealizzabile, un sogno! Nonostante l'esperienza accumulata negli ultimi anni con i raid a staffetta, sapevamo delle difficoltà e delle problematiche che avremmo incontrato navigando in alcuni dei mari più difficili d'Europa.
Otto fin ora gli equipaggi che si sono alternati alla guida del Prince della Nuova Jolly motorizzato con il fantastico Suzuki DF 200 hp.
Oggi, 6 giugno, mentre scrivo, l'equipaggio nove è già ad Amsterdam ad aspettare l'equipaggio otto partito da Londra e impegnato nelle sua ultima difficile frazione di percorso.
Sabato 11 giugno, dopo aver navigato circa 460 miglia di fiume Reno, Carmine e Patrizia approderanno a Basilea dove il Prince, caricato su carrello, tornerà in Italia. Totale delle miglia percorse in questi 47 giorni: 2.850.
Ringraziamo tutti gli amici che hanno, ancora una volta, creduto nel Club del Gommone e ci hanno concesso la loro fiducia.
Gommone Nuova Jolly Prince 22, Motore Suzuki DF200AP, elettronica di bordo Navico Simrad, SHD elettronica ASN, Hertel Teli, Sea Best, Mokinba Hotel, Veleria San Giorgio e naturalmente la nostra rivista di riferimento Il Gommone.
L'evento ha avuto il patrocinio della Federazione Italiana Motonautica, Confindustria Nautica, EBI European Boating Industry.

Raid Europeo 2022 - martedì 7 giugno - Zeebrugge Belgio - Amsterdam Olanda.
102 miglia. Consumi: è ormai assodato 1 litro miglio.
Con l'arrivo ad Amsterdam, Danilo, Alessandro e Giuseppe, concludono la loro frazione di staffetta di circa 290 miglia partita da Londra il 2 giugno. Un percorso non facile e che solo grazie alla loro esperienza gli ha permesso di rispettare la tempistica programmata.
Ad aspettarli per il passaggio del testimone, Patrizia e Carmine, soci svizzeri del Club che porteranno il piccolo grande Prince, dopo aver percorso circa 460 miglia di fiume Reno, fino a Basilea.
Naturalmente come in tutte le migliori avventure, in questo momento stanno festeggiando a tavola. Restate collegati. l'avventura continua...

Raid Europeo 2022 - mercoledì 8 giugno - Amsterdam (Olanda) - Duisburg (Germania) - 116 miglia.
Carmine e Patrizia, da veri svizzeri doc, questa mattina hanno lasciato Amsterdam appena dopo le 6.
Percorso il Rijnkanal e poi il Waal si sono immessi nel maestoso Reno che qui arriva praticamente alla fine dei suoi 1.350 chilometri.
Quasi subito accolti da una pioggia battente, l'ultimo equipaggio di questa avventurosa staffetta, non ha potuto produrre foto e filmati per documentare questa parte della tappa.
Poco male, il vero spettacolo lo vedremo fra un paio di giorni quando, dopo la rupe della Loreley, il fiume scorre in quella che negli anni, quando il Club ha organizzato da queste parti, ci è sempre piaciuto definire "...fra Valli, Castelli e Cattedrali...".
Oltre a Patrizia e a Carmine, a comporre l'equipaggio nove era prevista la partecipazione di Anna e Angelo che però per gravi problemi famigliari non se la sono sentita di partecipare: Angelo! sarà per la prossima...promesso!

Raid Europeo 2022 - giovedì 9 giugno - Duisburg - Saint Goar - 120 miglia.
Secondo giorno di navigazione sul Reno per Patrizia e Carmine. In effetti questa mattina la pioggia insistente li ha messi a dura prova, ma poi alle prime schiarite, rieccoli con il loro consueto entusiasmo a raccontarci in lingua italo-svizzera-tedesca le loro impressioni. Domani quando lasceranno Saint Goar direzione Strasburgo entreranno in quella parte del Reno dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO ricca di castelli, cattedrali e leggende...Patrizia, aspettiamo foto e filmati

Raid Europeo 2022 - venerdì 10 giugno - Saint Goar - Strasburgo 140 miglia.
Bel tappone oggi per Patrizia e Carmine baciati per tutto il tempo da un magnifico sole.
Per chi non l'avesse mai fatto, la navigazione su questi grandi fiumi non è meno impegnativa della navigazione in mare, soprattutto su un fiume qual è il Reno, controcorrente e con un traffico "autostradale" di bettoline di 200 metri e navi da crociera.
Ecco, navigando controcorrente i 200 hp del Suzuki DF 200 sono serviti tutti, specie nelle gole della Loreley dove la corrente arriva anche a 8/9 nodi con buona pace dei consumi.
Bravissimo l'equipaggio nove che ci ha documentato con filmati e fotografie " ...valli, castelli e cattedrali". Domani documenteranno l'ingresso a Strasburgo.

Raid Europeo 2022- sabato 11 giugno. Arrivo a Strasburgo.
Patrizia e Carmine, ci portano sui canali della città dove ha sede il Parlamento Europeo.
Poi con una trasferta di una cinquantina di miglia si sono spostati a Breissach in attesa di arrivare domenica 12 a Basilea.

Raid Europeo 2022- Strasburgo - Basilea (CH) - Rosenau (FR).
L'ultima tappa, la conclusione:
Una fantastica avventura durata 2.900 miglia cominciata a Roma presso il cantiere Giada 96 di Fiumicino e terminata domenica 12 giugno a Basilea che ci visto navigare circa 560 miglia lungo le coste Mediterranee, 300 miglia sui canali attraverso la Francia, 1050 miglia su fiumi (La Garonne, la Senna, Tamigi e il Reno) e poco più di 1.000 miglia in Atlantico nel Canale della Manica.
Entusiastica la partecipazione degli equipaggi, che ormai si stavano documentando, ognuno per il proprio percorso, da circa due anni. Bravissimi tutti.
Protagonisti, insieme agli equipaggi del Club del Gommone, il Prince 22, l'ottimo battello della Nuova Jolly, che per l'occasione gli avevamo battezzato "Prince" e il Suzuki DF200, il risparmioso. Un litro miglio era il suo compenso, ovviamente in alcune occasioni ha preteso di più, in altre molto meno. Una sicurezza sentirlo ronzare senza perdere un colpo.
A bordo tutta l'elettronica ci è stata fornita da Navico Simrad e di fatto abbiamo testato il nuovo Chartplotter NSX da nove pollici e tutto il sistema AIS e ATIS (quest'ultimo obbligatorio per navigare nei mari e canali dei paesi bassi).
L'antifurto ASN2 della SHD Elettronics ci ha consentito di "dormire sonni tranquilli" quando l'ormeggio non era proprio "tranquillo".
Voglio ringraziare tutti gli amici che ci hanno seguito in questi due mesi e a loro diamo appuntamento a settembre al Salone Nautico di Genova presso il nostro stand e sulla nostra rivista di riferimento "Il Gommone" che dedicherà un ampio resoconto del Raid con foto e argomenti inediti. Grazie a tutti!
PS: le chiuse alla fine erano 150.

Virginio Gandini

#raideuropeo2022, #raideuropeoingommone, #clubdelgommone, #italiaingommone, #gibilterraingommone, #ateneingommone, #mediterraneoingommone, #suzukimarine, #navicosimrad, #nuovajolly, #hertelteli, #mokinbahotel, ASN2, #SHDelettronics, #NESWagenzia

 

 

 

Il Club del Gommone di Milano sceglie Suzuki per il raid Europeo 2022

 

 

...anche con il tracciatore antifurto ASN2

 

 

 

 

Il Club - Attività - Itinerari - Storia - Il Club consiglia - Un po' di Tecnica - L'usato

home

club del gommone

Home Page Home Page Home Page Il Club Attività del Club La Storia del Club Tecnica e Sicurezza Gli amici del Club Compro e Vendo Forum dle Club