Home Page

Il Club Attività del Club La nostra Storia Gli Itinarari Tecnica e sicurezza I nostri amici Compro e Vendo Il nostro Forum, www.clubdelgommone.com/forum

Il Club
Chi Siamo
Presidentepensiero
Consiglio Direttivo
Supersocio
Dove siamo
Iscrizioni
Statuto
Regolamento
Notiziando
Notiziando news
Blob
Crediti
Link Utili
L'Usato

Attività
Programma Nautico
Gare - I nostri Campioni
Assistenza Manifestazioni
Concorso Fotografico
Salone Nautico di Genova
Rafting
Convenzioni

Riva Venezia2002
Riva Portofino2003
Riva Portorose2004
Riva Venezia 2006

La nostra storia
Pavia Venezia
Raid Storici
I Presidenti
Le nostre brochure
Raid dei Balcani
Periplo della Corsica
Peloponneso
Yugoslavia
Raid del Marocco
Milos
Otranto Kushadasi
Raid Mare 7
Mare nostrum
Pur che galleggi
Promo
Prima riunione dei club
Stranaviglio 1983

Le rotte della storia
La battaglia di Lepanto
Il Canale di Corinto
L'Arsenale di Venezia

Itinerari
Eolie
Grecia - Le isole degli dei
Croazia
Isole del Quarnaro
Costa Brava
Crociera Partenopea
Grecia - Peloponneso
Grecia - Santorini
S.Vincenzo - Sapri
Costa Azzurra
Il Reno
Pavia Venezia
Argentario
Elba
Gallipoli
Lago di Lucerna
La Chiusa a piano inclinato
Egeo
Egeo uno
Splendida Ponza
Sardegna Costa Smeralda
Costa del Cilento

Tecnica
GPS (DBG)
Flap
Emissioni dei motori
VHF
Il cane a bordo
Il medico a bordo
Organizzazione crociere
Eliche
Le batterie
Installazione motori
Dotazioni di Sicurezza

Programma 2009
Programma 2008
Programma 2007
Programma 2006
Programma 2005
Programma 2004
Programma 2003

Programma 2002
Programma 2001
Programma 2000
Programma 1999
Programma 1998

 

 

 


ART. 1- DOVERI E OBBLIGHI
Ai sensi dell'art. 1 dello Statuto i Soci sono obbligati a rispettare l'Atto costitutivo, lo Statuto vigente ed il regolamento del "Club del Gommone". I Soci sono altresì tenuti al rispetto dei principi di lealtà, correttezza e rettitudine morale e sportiva e, in ogni caso, debbono osservare un comportamento non lesivo della dignità e del prestigio del Club.

ART. 2 -DOMANDE DI AMMISSIONE E QUOTE ASSOCIATIVE
2.1. Le domande di ammissione debbono essere presentate al Consiglio o ad un suo Componente mediante la compilazione dell'apposito modulo sottoscritto per accettazione ed accompagnato dal versamento della quota associativa in vigore così come previsto al punto 2 dell'art. 11 dello Statuto vigente.

2.2. Le domande di ammissione dei Soci minorenni devono essere controfirmate dall'esercente la patria potestà. Il genitore che sottoscrive la domanda rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti del "Club del Gommone" e risponde verso il Club per tutte le obbligazioni dello stesso associato nonché per l'obbligo al rispetto dei doveri civili, morali e sportivi.

2.3. Le domande di ammissione dei Soci sponsorizzatori persone fisiche o giuridiche o Enti devono essere sottoscritte dal rappresentante legale accompagnate dalla visura camerale della Ditta e, quando Ente, dallo Statuto dello stesso.

2.4 Possono far parte del "Club del Gommone" anche i proprietari di natanti ed imbarcazioni non pneumatiche. La loro adesione e il loro numero viene valutato e definito annualmente dal Consiglio Direttivo, fermo restando che i soggetti iscritti precedentemente acquisiscono tutti i diritti/doveri degli altri associati.

ART. 3 - ADESIONE ALLE ATTIVITÀ SOCIALI
Il Socio che aderisce alle singole attività sottoscrivendo apposita domanda è tenuto a versare prima l'acconto e poi il saldo della quota di partecipazione secondo il programma pubblicato. E facoltà del Consiglio direttivo annullare, modificare, sostituire l'attività programmata nonché restituire in tutto o in parte la quota versata al Socio che dimostri motivatamente di essere stato impedito a partecipare, al netto degli oneri sostenuti.

3.1 Nell'ambito delle manifestazioni organizzate in mare, sui laghi e nei fiumi, durante i percorsi in navigazione, coloro che si trovano alla guida devono obbligatoriamente indossare lo stacco motore di sicurezza. Chi non ottempera a tale obbligo verrà escluso e allontanato dalla manifestazione.

3.2 In navigazione i ragazzi fino a 13 anni sono obbligati ad indossare il giubbetto di salvataggio, lo stesso viene raccomandato ai componenti l'equipaggio che non sanno nuotare.

3.3 Per ogni manifestazione il C.O. inserirà un regolamento delle norme di comportamento che andrà rispettato da tutti i partecipanti.

ART.4 - IMPEGNI VERSO I TERZI
Il Socio è tenuto a promuovere il Club del Gommone e l'attività che lo stesso svolge. Nessun Socio è autorizzato a contrarre obbligazioni ed impegnare il Club del Gommone, la sua ragione sociale, il "logo" ed il "guidone" in azioni commerciali senza autorizzazione del Consiglio Direttivo. In particolare ogni attività di rappresentanza del Club del Gommone deve essere autorizzata per iscritto dal Consiglio Direttivo,

ART. 5 - ANNO SOCIALE E PERDITA DI ANZIANTA'
L'esercizio sociale inizia il 1° Gennaio e termina il 31 Dicembre successivo, entro tale termine i Soci sono tenuti a versare le quote associative . Dopo sarà considerata come una nuova affiliazione con relativa perdita dell'anzianità fino ad allora conseguita. Il numero tessera sarà facoltà del CD se mantenerlo o assegnarne uno nuovo.

ART. 6 - LIMITI ALLA RESPONSABILITA' DEL COMITATO ORGANIZZATORE
L'adesione alle attività e la partecipazione ad ogni manifestazione è svolta con intento turistico/sportivo ed è subordinata alla accettazione ed osservazione di apposito regolamento. In ogni caso il Club del Gommone ed il Comitato organizzatore di ciascuna manifestazione sono sollevati da ogni e qualsiasi responsabilità per i danni che dovessero derivare a persone o cose sia in navigazione sia a terra in conseguenza della partecipazione alla singola manifestazione in programma. Pertanto il ruolo del Club del Gommone si intende limitato all'organizzazione dei servizi logistici di terra.
I partecipanti, armatori ed equipaggi, sono personalmente responsabili dei danni materiali o fisici che possano verificarsi od essere causati alle loro imbarcazioni, agli equipaggi, ai trasportati, a terzi e/o a quant'altro.
E' obbligo di ogni armatore e/o comandante iscritto alla singola manifestazione essere in regola con le normative di legge oltre che rispettare il "Codice della navigazione" nonché disporre di tutte le coperture assicurative necessarie, incluse la responsabilità civile verso i terzi.

Durante le manifestazioni ed in ogni momento é responsabilità personale del singolo comandante decidere di intraprendere la navigazione, indipendentemente dalle indicazioni date dai responsabili dell'organizzazione.

Ogni singolo comandante si dovrà preoccupare di controllare prima e durante la navigazione sia la rotta sia la presenza di eventuali ostacoli, le condizioni meteo e l'efficienza del proprio natante.

ART. 7 -VOTO AGLI ASSOCIATI
In attuazione dell'art. 07 dello Statuto vigente, il voto spetta a tutte le categorie di Soci (Fondatori, Onorari, Comandanti, Sostenitori, Simpatizzanti, Sponsorizzatori) a ciascuno dei quali viene assegnato n° 1 voto da manifestare alle Assemblee sociali mediante l'espressione della votazione su scheda omologata dalla firma di uno o più Componenti della Commissione verifica poteri. Non ha diritto di voto chi non è iscritto per l'anno sociale in corso.

ART. 8 - COLLEGIO DEI PROBIVIRI
Il Socio che si comporta in contrasto con i principi informatori dello Statuto o del Regolamento ovvero instaura conflitti e/o contenzioso giudiziale con altri Soci e/o con il Club del Gommone, indipendentemente dalla categoria e/o cariche sociali ricoperte, viene deferito su iniziativa del Consiglio direttivo al Collegio dei Probiviri, il quale deve decidere con proprio verbale entro 60 gg con provvedimento motivato.
Tale provvedimento deve essere trasmesso al Consiglio direttivo per iscritto che lo deve attuare. In caso il contenzioso insorga tra il Socio e il Consiglio direttivo, il Socio può ricorrere direttamente al Collegio dei Probiviri che d'iniziativa deve avviare l'istruttoria entro 30 gg dalla segnalazione.

ART. 9. FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio direttivo si riunisce almeno sei volte all'anno ovvero ogni qualvolta il Presidente lo convochi nel modo che a sua discrezione ritiene più opportuno, su sua iniziativa o su richiesta scritta della metà dei suoi Consiglieri.
Le riunioni sono valide con la presenza di due/terzi dei Consiglieri (calcolata per difetto) e sono validamente costituite e presieduto dal Presidente o, in sua assenza, dal Vicepresidente o del Consigliere che abbia la maggiore anzianità sociale. Per la validità delle delibere è necessario il voto favorevole della maggioranza relativa dei voti dei Consiglieri. In caso di parità prevale il voto del Presidente, o in sua assenza, del Vicepresidente. Dopo tre assenze non giustificate alle riunioni del Consiglio direttivo, il Consigliere decade dalla carica, a meno di provvedimento motivato del Consiglio. Alle riunioni del Consiglio direttivo partecipano di diritto, ma senza espressione di voto, i Revisori contabili mentre possono essere invitati con le stesse modalità i componenti degli Organismi ovvero Esperti e/o Tecnici del settore.

ART. 10. LA COMMISSIONE VERIFICA POTERI
La Commissione viene nominata dal Consiglio 15 gg prima della data di convocazione; deve verificare i titoli per l'ammissione al voto dei Soci presenti, la validità delle deleghe, raccogliere e verificare le candidature da trasmettere al Presidente dell'Assemblea per il rinnovo degli Organi sociali compilando la lista dei Consiglieri da proporre al voto dell'Assemblea stessa, stabilito nel 10% del totale degli aventi diritto di voto, raccogliendo tutti i dati sopra indicati nel verbale da sottoscrivere e depositare agli atti del Club.
Al termine delle votazioni la Commissione effettuerà lo scrutinio delle schede di voto.

ART.11. LE COMMISSIONI TECNICO/FUNZIONALI ED I GRUPPI DI STUDIO
Il Consiglio che nomina i Componenti dei due Organismi stabilisce le modalità di funzionamento, i modi e i termini dei lavori.

ART. 12. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Con la sottoscrizione della Domanda di Ammissione il Socio ai sensi della legge n° 675 del 31 dicembre 1996 acconsente dando implicitamente il proprio consenso/autorizzazione a che i dati raccolti ai sensi dell'art. 10 ed in particolare quelli considerati sensibili ai sensi dell'art. 22 della medesima legge, possano costituire trattamento per le finalità degli obblighi di legge, della corretta gestione del rapporto associativo, degli impegni statutari, contrattuali e di regolamento.
Qualora i suoi dati personali costituiscano oggetto di comunicazione a terzi quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo) la Federazione Motonautica, il CONI, le Associazioni sportive, la società eventualmente incaricata di elaborare dati, eventuali Cronometristi, Direttori di gara e/o Commissari sportivi, enti pubblici o privati, istituti ed aziende di credito etc per finalità sempre relative al corretto svolgimento del rapporto associativo o perché, laddove essi non siano già stati richiesti in forza di legge, vengano espressamente richiesti dai predetti soggetti, il Socio ai sensi dell'art. 20 della legge 675/96 acconsente preventivamente alla trasmissione dei dati stessi.

ART.13. MODIFICHE DEL REGOLAMENTO ED INTERPRETAZIONE AUTENTICA
Sono di competenza del Consiglio Direttivo salvo la delega alla Commissione incaricata della stesura del presente regolamento. Per quanto non previsto dallo stesso si fa riferimento alle norme di diritto civile.

ART. 14. ENTRATA IN VIGORE
Il Regolamento e le sue eventuali modifiche entrano in vigore il giorno successivo alla loro approvazione.

Milano, Lunedì 14 Dicembre 2009.



 

 

Il Club - Attività - Itinerari - Storia - Il Club consiglia - Un po' di Tecnica - L'usato


home

club del gommone

Home Page Home Page Home Page Il Club Attività del Club La Storia del Club Tecnica e Sicurezza Gli amici del Club Compro e Vendo Forum dle Club