Home Page

Il Club Attività del Club La nostra Storia Gli Itinarari Tecnica e sicurezza I nostri amici Compro e Vendo Il nostro Forum, www.clubdelgommone.com/forum

Il Club
Chi Siamo
Presidentepensiero
Consiglio Direttivo
Supersocio
Dove siamo
Iscrizioni
Statuto
Regolamento
Notiziando
Notiziando news
Blob
Crediti
Link Utili
L'Usato

Attività
Programma Nautico
Gare - I nostri Campioni
Assistenza Manifestazioni
Concorso Fotografico
Salone Nautico di Genova
Rafting
Convenzioni

Riva Venezia2002
Riva Portofino2003
Riva Portorose2004
Riva Venezia 2006

La nostra storia
Pavia Venezia
Raid Storici
I Presidenti
Le nostre brochure
Raid dei Balcani
Periplo della Corsica
Peloponneso
Yugoslavia
Raid del Marocco
Milos
Otranto Kushadasi
Raid Mare 7
Mare nostrum
Pur che galleggi
Promo
Prima riunione dei club
Stranaviglio 1983

Le rotte della storia
La battaglia di Lepanto
Il Canale di Corinto
L'Arsenale di Venezia

Itinerari
Eolie
Grecia - Le isole degli dei
Croazia
Isole del Quarnaro
Costa Brava
Crociera Partenopea
Grecia - Peloponneso
Grecia - Santorini
S.Vincenzo - Sapri
Costa Azzurra
Il Reno
Pavia Venezia
Argentario
Elba
Gallipoli
Lago di Lucerna
La Chiusa a piano inclinato
Egeo
Egeo uno
Splendida Ponza
Sardegna Costa Smeralda
Costa del Cilento

Tecnica
GPS (DBG)
Flap
Emissioni dei motori
VHF
Il cane a bordo
Il medico a bordo
Organizzazione crociere
Eliche
Le batterie
Installazione motori
Dotazioni di Sicurezza

Programma 2009
Programma 2008
Programma 2007
Programma 2006
Programma 2005
Programma 2004
Programma 2003

Programma 2002
Programma 2001
Programma 2000
Programma 1999
Programma 1998

 

 

 

Una settimana fra le isole della Maddalena.

La località scelta per la partenza delle escursioni é il già collaudato Villaggio Vacanze Isuledda all'ingresso del Golfo di Arzachena.

Ventuno equipaggi per un totale di circa ottanta persone, la maggior parte dei quali ha preferito "arrivarci direttamente in gommone".

Cominciamo da loro:
Sabato 9, tirata unica da Piombino a Campoloro, passando a nord dell'Elba per evitare una fastidiosa onda da libeccio. Per il resto della giornata sempre mare "sul naso" e arrivo per le 18,00 all'Isuledda con evidenti "segni" dell'ultimo passaggio delle Bocche di Bonifacio.
Riunito il gruppo, in serata dopo cena, consueto e necessario briefing per le news e soprattutto decidere il programma in base agli aggiornamenti meteo. Le previsioni danno vento in aumento fino a mercoledì, quindi, per l'indomani domenica decidiamo una tappa poco impegnativa alla vicina Caprera.
Ormeggiamo a Cala Stagnali e visita guidata al Museo del Mare e al Centro Ricerca Delfini aperto appositamente per noi nonostante il giorno festivo. Proseguiamo poi a piedi fino alla Casa di Garibaldi, fortunatamente i due chilometri e mezzo per arrivarci sono in buona parte ombreggiati da una folta pineta mediterranea.

Lunedi, vento confermato. Altra breve tappa fino a Spargi, nel ridosso di Cala Corsara. Trascorrriamo qualche ora fra bagni, nonostante l'acqua a 18 gradi, e pranzo al sacco. Di ritorno ormeggiamo in porto alla Maddalena per mega gelato e visita alla cittadina . Rientro all'Isuledda dove perdiamo volentieri del tempo agli ormeggi con chiacchiere e aperitivo.

Martedì, ancora vento. Oggi dedichiamo la giornata alle immersioni. In mattinata per i già brevettati e nel pomeriggio le soft per chi vuole iniziare.

Mercoledì, vento forte. Avesse sbagliato un giorno il meteo! No, tutto come previsto!
E vabbè! Chi in macchina, chi in bici, chi a piedi, tutti sguinzagliati per la Costa Smeralda.

Giovedi, fine del vento, era ora! Partenza tutti per Bonifacio, passando fra La Maddalena e Caprera, poi l'Isola di Lavezzi e puntata al passaggio fra l'Isola Piana e Punta Sperone. Dopo Capo Pertusato sfiliamo ordinatamente sotto le suggestive falesie di Bonifacio.
Entriamo in porto, è quasi deserto e una volta avuto il permesso dalla Capitaneria, ormeggiamo. Le prime due ore gratis.
Anche qui, chi sale alla fortezza a piedi, chi prende il trenino, tutti liberi fino alle 15,00 per il ritorno.
Mare sempre ottimo, allunghiamo la giornata fermandoci per il bagno nel passaggio fra Budelli e Razzoli, acqua sempre a 18 gradi!

Venerdì, sole e caldo. Bagno e pranzo a Caprera ormeggiati fra gli Isolotti Italiani e le bellissime spiagge di quello che era il villaggio del Mediterranee. Ancoraggio tassativamente sulla sabbia, vietato farlo sulle posidonie e a non meno di 50 metri da terra. Oggi temperatura dell'acqua 20 gradi!
Rientriamo passando da Poltu Quatu che sonnecchiava in un caldo torrido. Poche barche, poche persone, un solo bar aperto, un gruppetto di operatori tv impegnati a girare uno spot pubblicitario e tre macchine della Finanza in banchina. Brrrr...

Sabato, purtroppo, ora che ci eravamo abituati bene ... fine della vacanza!
I primi tre equipaggi con in programma di arrivare fino a Cecina partono alle 6 del mattino e gli altri undici con il caciucco già prenotato a Porto Azzurro, partono alle 9.
L'anticiclone africano, ormai arrivato in pieno, ci regala una traversata bellissima!
Sosta a Solenzara per "rabbocco" carburante.
Il mare è ottimo e puntiamo da Solenzara direttamente su Porto Azzurro via Scoglio d'Africa.
Fra Solenzara e l'Africhella ci sentiamo chiamare via radio: "Ehi! Siete voi? Vi vediamo dal traghetto!" Neanche se ci fossimo dati appuntamento poteva capitare cosi! Effettivamente c'è un traghetto a qualche miglia da noi, quindi entusiasti l'aspettiamo. E' il traghetto sul quale ci sono alcuni degli equipaggi che per vari motivi hanno scelto di non fare la traversata. Che emozione! Bellissimo! Loro a far foto dal ponte sbracciandosi e sventolando magliette e noi giù a immortalare il magico momento.
Riprendiamo la rotta fermandoci allo scoglio d'Africa per il bagno. E si, non è da tutti e non tutti i giorni, bisogna festeggiare. Intanto Alessandro, l'equipaggio di Roma, ci lascia puntando direttamente sul Giglio per poi arrivare a Ansedonia, lo seguiremo via radio fin quasi all'isola.
A Porto Azzurro cerchiamo ormeggio in porto, ma ... neanche a parlarne! Lo immaginavamo, andava prenotato!
Poco male, ormeggiamo al Cala di Mola a 36 euro per gommone compreso bagni e docce quasi in banchina. In serata festosa tavolata da Alfredo per il tanto agognato caciucco elbano.
L'indomani mattina (purtroppo è proprio finita) aspettiamo si alzi la nebbia nel canale e poi da Porto Azzurro a Piombino con un mare da rimpiangere

 

 

 

Fotografie e commenti sul nostro forum alla pagina:

http://www.clubdelgommone.com/forum/viewtopic.php?f=16&t=1873

 

 


 

 

Il Club - Attività - Itinerari - Storia - Il Club consiglia - Un po' di Tecnica - L'usato


home

club del gommone

Home Page Home Page Home Page Il Club Attività del Club La Storia del Club Tecnica e Sicurezza Gli amici del Club Compro e Vendo Forum dle Club