Home Page

Il Club Attività del Club La nostra Storia Gli Itinarari Tecnica e sicurezza I nostri amici Compro e Vendo Il nostro Forum, www.clubdelgommone.com/forum

Il Club
Chi Siamo
Presidentepensiero
Consiglio Direttivo
Supersocio
Dove siamo
Iscrizioni
Statuto
Regolamento
Notiziando
Notiziando news
Blob
Crediti
Link Utili
L'Usato

Attività
Programma Nautico
Gare - I nostri Campioni
Assistenza Manifestazioni
Concorso Fotografico
Salone Nautico di Genova
Rafting
Convenzioni

Riva Venezia2002
Riva Portofino2003
Riva Portorose2004
Riva Venezia 2006

La nostra storia
Pavia Venezia
Raid Storici
I Presidenti
Le nostre brochure
Raid dei Balcani
Periplo della Corsica
Peloponneso
Yugoslavia
Raid del Marocco
Milos
Otranto Kushadasi
Raid Mare 7
Mare nostrum
Pur che galleggi
Promo
Prima riunione dei club
Stranaviglio 1983

Le rotte della storia
La battaglia di Lepanto
Il Canale di Corinto
L'Arsenale di Venezia

Itinerari
Eolie
Grecia - Le isole degli dei
Croazia
Isole del Quarnaro
Costa Brava
Crociera Partenopea
Grecia - Peloponneso
Grecia - Santorini
S.Vincenzo - Sapri
Costa Azzurra
Il Reno
Pavia Venezia
Argentario
Elba
Gallipoli
Lago di Lucerna
La Chiusa a piano inclinato
Egeo
Egeo uno
Splendida Ponza
Sardegna Costa Smeralda
Costa del Cilento

Tecnica
GPS (DBG)
Flap
Emissioni dei motori
VHF
Il cane a bordo
Il medico a bordo
Organizzazione crociere
Eliche
Le batterie
Installazione motori
Dotazioni di Sicurezza

Programma 2009
Programma 2008
Programma 2007
Programma 2006
Programma 2005
Programma 2004
Programma 2003

Programma 2002
Programma 2001
Programma 2000
Programma 1999
Programma 1998

 

di Alessandro Di Lelio

Che questo sia un mondo dominato dall'informatica è ormai una acquisizione comune come altrettanto evidente è il fatto che radio, televisione, telefono, GPS, software nelle sue multiple manifestazioni, si sono integrati in maniera tanto stretta da fare fatica a distinguere fra loro. Le applicazioni sono le più varie e toccano tutti i campi dello scibile umano.

Inoltre procedure e modalità estremamente complesse sono state semplificate al punto da rendere calcoli, informazioni, indicazioni, una volta complicate e difficili da ottenere, ormai alla portata di tutti non solo per costo, ma anche per semplicità interpretativa. Nel nostro ambito nautico esempi lampanti di quanto sopra detto sono le previsioni meteorologiche e le innumerevoli procedure che derivano dall'utilizzo del GPS o se preferite, del GLONASS (il GPS russo) e presto speriamo del GALILEO (il GPS europeo nella cui nascita e costruzione c'è tantissimo del sapere e delle conoscenze italiane.

Ma c'è una applicazione che veicola in maniera quasi personalizzata tutte queste informazioni e le rende fruibili in maniera al contempo intima, globalizzata e condivisa, che nasce pochi anni fa, figlia degli smart phone e degli i-pad, l'applicazione delle applicazioni: sua maestà la APP che prende il suo nome proprio dalle prime tre lettere della parola inglese application. Non c'è oggi quesito, dubbio, curiosità, direi perfino amenità che non trovi una soluzione in una qualche app e questo in tutti i campi dello scibile e noi che ci occupiamo di nautica non siamo rimasti fuori da questo giro virtuoso.

A esaminare il numero di app che trovano una collocazione nelle numerose richieste informative di chi va per mare o comunque per acqua, c'è veramente da perdere la testa, si direbbe quasi che a volte non si capisce se si stanno trovando soluzioni ai problemi o si trovino dei problemi, che prima non c'erano, per potergli dare delle soluzioni. Si veda la cosa come si vuole, ma le app per il mondo della nautica sono veramente tantissime e direi anche tutte moto utili.

Parliamo di navigazione ad esempio, non sono poche le app cartografiche che coprono, con diverse modalità numerosissimi distretti di interesse nautico con carte nautiche assolutamente equivalenti a quelle del plotter del vostro gommone. A che servono allora visto che le mappe le avete già sul vostro plotter, beh provate a portarvi il plotter a casa e scoprirete che quelli che lo possono fare non sono moltissimi, quindi se volete progettare magiche rotte valutando le loro difficoltà, astuti percorsi, lunghezze e possibilità di ormeggio standovene comodamente sdraiati sul vostro letto, come faccio io, o, più decorosamente, seduti su una poltrona o a una scrivania, compratevi una bella app cartografica, la potete prendere della zona che vi interessa (arcipelago toscano piuttosto che Croazia ad es.) al prezzo di pochi euro, oppure scegliere per qualche euro in più distretti più grandi come la costa italiana occidentale o tutto il mediterraneo. Il tutto da 7 a 30 circa euro e non è tutto, sulla gran parte di queste app vi sono dei sofisticati sistemi per tracciare le rotte, qualcuna anche in automatico (nel senso che stabilite partenza e arrivo e lei vi fa la rotta evitando gli ostacoli), stabilire i tempi ed i consumi prevedibili in base ai parametri di velocità impostati, più tutte le informazioni sui marina, gli ormeggi, le zone di pesca, i centri sub e tutto quello che rende felice la vostra vacanza. Queste app sono utili anche in navigazione, perchè se montate su un telefono o un tablet dotati di gps, vi danno anche la traccia del vostro percorso e di fatto sostituiscono a tutti gli effetti, ad un prezzo accattivante, il plotter, tanto che sono sempre più numerose le vendite di supporti per tablet ad uso nautico. Unico problema la mancanza di impermeabilità, ma anche per questo ci sono gli accessori adatti e non va dimenticato che Panasonic ad esempio, ma non solo, vende una serie di tablet rugged, resistenti all'acqua, agli urti, alla sabbia e alle vibrazioni, di tutti i tipi.

Flytomap ha una serie di applicazioni cartografiche che coprono diversi distretti nautici con mappe assolutamente dettagliate. Ottime anche le carte della Transas iSailor, della Imray, antica casa inglese di pubblicazione di carte nautiche di tutto il mondo e soprattutto della Navionics, la stessa che fornisce le carte a molti dei nostri plotter. Tutte queste carte hanno un software che permette di utilizzare le medesime ad uso navigazione, anche se non tutti i software sono uguali ed in particolare non tutti sono intuitivi e facili da usare, per così dire user friendly. Particolarmente semplice quello della Navionics che con pochi touch permette di editare una mappa, anche perchè, come dicevo se la organizza da solo tenendo conto di parametri preimpostati come ad esempio la profondità di sicurezza, per cui non vengono impostati percorsi con profondità al di sotto di un definito valore.

Non si può trascurare però OpenSeaMap app derivata dall'omonimo progetto di fornire mappe nautiche di tutto il mondo gratuitamente. Associato a OpenStreet fornisce anche un perfetto dettaglio della terraferma, cosa di cui a volte si sente la mancanza nelle carte nautiche. Anche lui ha un difettuccio e cioè non ha le batimetriche, ma in compenso ha una ricca informazione metereologica con dati sui venti, i mari, le precipitazioni e le maree. In realtà per quanto riguarda le maree, molte altre applicazioni danno delle dettagliate informazioni e per chi naviga in laguna questo è molto utile. Ma se prevedete una navigazione a Venezia o dintorni, a 7,99 euro, c'è una carta nautica deliziosa dove vengono rappresentate non solo informazioni strettamente nautiche come porti, marina, cantieri, scivoli, distributori, i livelli di marea, temperatura, pressione etc, ma anche i punti di interesse con tanto di dettagliata descrizione, i punti di controllo delle velocità, le fermate dei vaporetti con gli orari, una legenda sulla segnaletica (non avete idea di quanti tipi di cartelli ci siano) e una mappa dei canali con i rispettivi limiti di velocità. E potete anche prenotare l'acquisto di un biglietto della ACTV (azienda trasporti locale).

Non è limitata solo alla navigazione in senso stretto la panoplia delle app, ad esempio la parte riguardante la metreologia è veramente vastissima e qui vi sono anche settori specializzati, o per meglio dire, finalizzati, al mondo nautico. Chi non conosce l'affidabilissimo Windfinder con stazioni meteo in ogni parte del mondo, ma anche ottimo risulta essere WindAlert. Se invece vi interessa di più sapere l'altezza e il periodo delle onde e io so che vi interessa di più, di veramente affidabile c'è Vento & Mare gestita dall'ottimo consorzio LaMMA, che in chiare mappe di diversi distretti del mediterraneo fornisce affidabilissime informazioni relative ad altezza e periodo d'onda, vento e precipitazioni con previsioni fino a 5 giorni. La pioggia è una bella seccatura per chi naviga e riuscire a prevederla migliora la qualità della vita a bordo e impedisce inutili rinunce. Anche se con tempi dell'ordine delle poche ore, il radar rimane il sistema più preciso per prevedere se quelle nuvole laggiù scaricheranno o no acqua. Niente di meglio di Radar Meteo o di Wetteronline. La previsione è di solo due ore, ma più di questo non si riesce proprio se vuoi essere affidabile. Non dimentichiamo poi che le più comuni app meteo hanno una parte dedicata al mare e possono fornire informazioni sulle onde tutt'altro che malvagie. Dico questo pensando allo stranoto il Meteo, ma anche 3B.

Non bisogna pensare però che meteo e rotte debbano essere obbligatoriamente separati non lo ha pensato di sicuro il progettista di Weather4D app che visualizza contemporaneamente la rotta e il meteo che si anima nel tempo in base alle previsioni. Costa un po (33,99€) ma è davvero intrigante.

E' chiaro che carte e meteo sono gli elementi principali su cui si basa chi naviga, ma vi sono molte altre applicazioni che coprono un po' tutti i settori delle necessità nautiche del gommonauta. Così ad esempio Fari e Fanali che non solo li visualizza, ma li localizza su mappa, ne fornisce le caratteristiche e ne simula la segnalazione luminosa e chiunque abbia viaggiato di notte sa quanto il riconoscimento del segnale di un faro sia rassicurante.

Ma il gommone non è solo navigazione, è anche manutenzione e tempi da rispettare per tagliandi, polizze assicurative e quant'altro, e anche qui c'è la app che ci supporta nella sua forma di libro di bordo, dove possono essere riportate tutte le scadenze che ci competono oltre naturalmente a informazioni legate alla navigazione come ad esempio i consumi di benzina e i relativi costi, ma soprattutto, una volta riempite tutte le informazioni potrete divertirvi con la creazione di statistiche, le più disparate sperando che queste non vi spaventino troppo, voi o vostra moglie, riguardo alle spese per la barca. Queste app stranamente sono molto più numerose per gli aeroplani e i sommozzatori, ma naturalmente ve ne sono anche per chi ha una barca: sono ad esempio Giorno di Bordo, ma anche Boat Manager, My Capptain e Power Log book, sono quasi tutte a pagamento (eccezione Boat Manager) e sono anche piuttosto care, sono tutte in inglese, poco agevoli da usare, beh fate un po' voi.

OK fine di questo brevissimo e semplicissimo, giusto per stuzzicare, escursus nel mondo delle app; ora me ne vado a mangiare....dove? Bah guarderò su qualche app, Tripadvisor o Justeat o TheFork, no meglio Yelp o forse Sluurpy o....


 

 

Il Club - Attività - Itinerari - Storia - Il Club consiglia - Un po' di Tecnica - L'usato


home

club del gommone

Home Page Home Page Home Page Il Club Attività del Club La Storia del Club Tecnica e Sicurezza Gli amici del Club Compro e Vendo Forum dle Club