Home Page

Il Club Attività del Club La nostra Storia Gli Itinarari Tecnica e sicurezza I nostri amici Compro e Vendo Il nostro Forum, www.clubdelgommone.com/forum

Il Club
Chi Siamo
Presidentepensiero
Consiglio Direttivo
Supersocio
Dove siamo
Iscrizioni
Statuto
Regolamento
Notiziando
Notiziando news
Blob
Crediti
Link Utili
L'Usato

Attività
Programma Nautico
Gare - I nostri Campioni
Assistenza Manifestazioni
Concorso Fotografico
Salone Nautico di Genova
Rafting
Convenzioni

Riva Venezia2002
Riva Portofino2003
Riva Portorose2004
Riva Venezia 2006

La nostra storia
Pavia Venezia
Raid Storici
I Presidenti
Le nostre brochure
Raid dei Balcani
Periplo della Corsica
Peloponneso
Yugoslavia
Raid del Marocco
Milos
Otranto Kushadasi
Raid Mare 7
Mare nostrum
Pur che galleggi
Promo
Prima riunione dei club
Stranaviglio 1983

Le rotte della storia
La battaglia di Lepanto
Il Canale di Corinto
L'Arsenale di Venezia

Itinerari
Eolie
Grecia - Le isole degli dei
Croazia
Isole del Quarnaro
Costa Brava
Crociera Partenopea
Grecia - Peloponneso
Grecia - Santorini
S.Vincenzo - Sapri
Costa Azzurra
Il Reno
Pavia Venezia
Argentario
Elba
Gallipoli
Lago di Lucerna
La Chiusa a piano inclinato
Egeo
Egeo uno
Splendida Ponza
Sardegna Costa Smeralda
Costa del Cilento

Tecnica
GPS (DBG)
Flap
Emissioni dei motori
VHF
Il cane a bordo
Il medico a bordo
Organizzazione crociere
Eliche
Le batterie
Installazione motori
Dotazioni di Sicurezza

Programma 2009
Programma 2008
Programma 2007
Programma 2006
Programma 2005
Programma 2004
Programma 2003

Programma 2002
Programma 2001
Programma 2000
Programma 1999
Programma 1998

 

di Alberto Bagagli

Dopo due anni in Tunisia, il Club del Gommone approda in terra Marocchina, complice la volontà di esplorare una terra meravigliosa ricca di un paesaggio sempre diverso con profumi e persone realmente affabili.

Il periodo è inizio Aprile, dove le temperature cominciano ad essere più che gradevoli a ridosso dei monti dell'Anti Atlante e caldine nella parte desertica, e visto che gli anni scorsi in Tunisia abbiamo avuto freschetto, la cosa non ci dispiace affatto. Quest'anno il Team è composto da un auto appoggio della Sudest Raid , 9 Moto e 3 Quad.

Il raid parte da Ouarzazate dove atterriamo a sera inoltrata e prendiamo posto in un suggestivo Hotel con tutti i confort ed una colazione invidiabile che, al mattino seguente, ci da la carica per iniziare il nostro Raid. La pista scorre veloce sotto le nostre ruote prima di iniziare l'attacco alle prime montagne dell'Atlante dove si fa dura ed impervia, ma anche dove gli scenari sono veramente mozzafiato, con un susseguirsi di canyon, paesino di argilla ed oasi ci danno il benvenuto in questa terra. I nostri mezzi non temono certo qualche pietra ma l'attenzione è alta. Ci fermiamo per rifocillarci con dei panini e frutta, per ritrovarci poi in un paesino dove regaliamo vestiti, penne e caramelle ai bambini cosa che faremo anche durante la strada i giorni successivi. Loro ne hanno davvero bisogno. Arriviamo di sera e abbastanza provati all'oasi di Tissint in un Hotel con piscina dove ceniamo in un atmosfera Marocchina e con il loro Tajine che ci fa leccare i baffi. Pronti per la sabbia puntiamo ancora a sud verso l'oramai asciutto Lago Iriki , non prima di un guado ed un Check point della polizia che ci conferma che i controlli e la sicurezza sono al top in un paese Pacifico come il Marocco. Inizia i lago e la pista di sabbia che ci conduce al campo tendato in mezzo alle dune orami quasi al buio. Dopo una doccia rinfrescante, ci attende una cena a lume di candela con la luna e le stelle che creano una suggestiva cornice in mezzo al nulla.

Pronti per rientrare nella civiltà, ci concediamo qualche momento di "luna park" tra le dune, ma ci attende una pista lunga ed impegnativa tra cordoli di sabbia e non possiamo distrarci troppo. Arriviamo a Zagora, da dove partivano le carovane per la Mitica Tobouctou ( un cartello ci rammenta che ci volevano 60 gg in sella ad un cammello ). Alloggio in hotel e tuffo in piscina, non prima di aver sistemato qualche mezzo provato dalla dura tappa. La valle del Draa con la sua Oasi e le palme che si intrecciano tra i paesini, è davvero incantevole, così come tutte le persone ed i bambini che ci accompagnano nel nostro ultimo giorno salutandoci. Ultima tappa alle gole di Tizgui , presso la sua cascatella dove un tè alla menta ci ridà le energie perse. Rientriamo ad Ouarzazate nel tardo pomeriggio affaticati ma pieni di ricordi che ci porteremo per lungo tempo…lo sguardo ed il sorriso dei bambini, la cordialità della gente e le meraviglie di un paese davvero fantastico.

Alla prossima avventura !!

 

 

 

 


 

 

Il Club - Attività - Itinerari - Storia - Il Club consiglia - Un po' di Tecnica - L'usato


home

club del gommone

Home Page Home Page Home Page Il Club Attività del Club La Storia del Club Tecnica e Sicurezza Gli amici del Club Compro e Vendo Forum dle Club